INFORMATICANEWS

Login con riconoscimento oculare, facciale o impronte digitali

Gli aeroporti e la polizia adottano già da diversi anni lo scanner oculare che riconosce le persone sulla base dei capillari della retina oppure della conformazione dell'iride. In condizioni ottimali questo sistema è pressoché infallibile. L'orientamento della luce o le lesioni dell'occhio possono interferire nell'identificazione. In più la scansione dell'iride può essere ingannata usando una fotografia dell'occhio. Inoltre, gli scanner sono nella maggior parte dei casi a infrarossi e non possono essere impiegati sui dispositivi mobili, al contrario della app EyeVerify che fotografa gli occhi e riconosce la persona sulla base delle vene del bulbo oculare, anche se i produttori sostengono che è sufficiente una fotocamera da 2 Megapixel. Dalle quattro immagini rispettivamente destra e sinist

Leggi tutto